Tapparelle blindate orientabili: le caratteristiche 

E’ fondamentale, ristrutturando la propria abitazione o semplicemente rinnovando gli infissi, adottare delle tapparelle blindate che garantiscano requisiti di sicurezza e robustezza. Questi requisiti di legge, sono contenuti in particolare nella norma UNI-EN 13659, che specifica le caratteristiche dei sistemi di oscuramento. Sul mercato sono disponibili delle tapparelle blindate orientabili che mettono insieme i vantaggi delle persiane con quelli delle tapparelle di sicurezza. 

Il loro funzionamento è molto simile a quello delle classiche tapparelle, infatti scorrono su una guida, ma sono orientabili come le veneziane. Le aste che compongono la tapparella si possono orientare anche a tapparella chiusa, offrendo la possibilità di far penetrare l’aria dei mesi più caldi, o viceversa, chiudere le lamelle in caso di pioggia o vento forte. Inoltre, permettono di regolare l’intensità della luce del sole: i migliori modelli garantiscono infatti un oscuramento paragonabile a quello di scuri e tapparelle. 

Ideate appositamente per evitare il sollevamento, le tapparelle orientabili sono dotate di lamelle regolabili fino a 110°, che garantiscono la massima sicurezza della stanza in cui vengono installate. In commercio si possono trovare tapparelle orientabili in vari colori che creano diversi effetti e, proprio come quelle più comuni, possono essere avvolte fino a scomparire completamente nel telaio. E’ possibile trovarne anche munite di motori per tapparelle blindate milano, che oltre a regolare il sollevamento, regolano anche l’orientamento delle lamelle.  

Una volta installate, diventa molto importante una manutenzione attenta e costante.  Per prima cosa, occorre infatti pulire periodicamente gli infissi per evitare che polvere, smog e sporcizia possano accumularsi impedendo il corretto funzionamento dei cardini o del meccanismo di orientamento delle lamelle, o perfino la chiusura della serratura di sicurezza. E’ opportuno inoltre, procedere agli eventuali ritocchi della verniciatura e alla sostituzione delle guarnizioni ammalorate, per evitare che l’acqua piovana, penetrando all’interno dei profilati, corroda il metallo, compromettendone la resistenza.